VERZA STUFATA IN PADELLA

La verza stufata in padella è un gustoso piatto di origine contadina apprezzato nella stagione invernale.

Il procedimento è molto semplice: viene fatta appassire nell’olio e spruzzata con aceto bianco, che le conferisce il caratteristico sapore. Tradizionale accompagnamento per i salumi, la salsiccia e la carne di maiale. È un ottimo contorno per tutti i tipi di carne, i formaggi stagionati e con le uova.

Ingredienti per una persona

  • Verza: 1
  • Brodo vegetale: mezzo bicchiere
  • Aceto Bianco: mezzo bicchiere
  • Olio extra vergine d’oliva: 4 cucchiai
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.

Preparazione

Per preparare la verza stufata cominciate a tagliarla a listarelle, dopo aver eliminato il gambo centrale.

Sciacquate più volte le listarelle di verza, quindi, sgocciolare bene o asciugatele con un canovaccio.

In un tegame fate scaldare l’olio extra vergine d’oliva, aggiungete la verza e fatela insaporire per un paio di minuti. Aggiungete il sale e irrorate con il brodo vegetale caldo. Coprite e fate cuocere a fuoco basso per 45/60 minuti.

A metà cottura alzate la fiamma, spruzzate la verdura con l’aceto e fatelo evaporare mescolando bene. Abbassate la fiamma, coprite nuovamente e fate proseguire la cottura. Quando la verza sarà cotta e morbida spegnete il fuoco e fatela riposare (sempre coperta) per circa dieci minuti.

BUON APPETITO!

 

Consiglio

Servire la verza stufata calda o tiepida

 

Aforisma

“Il cibo trova sempre coloro che amano cucinare” (dal film: Ratatouille)